Servizio civile in Croce Rossa, 3 posti disponibili a Santo Stefano e Calice al Cornoviglio

C'è tempo fino alle ore 14.00 del 26 gennaio 2022 per presentare le domande relative al servizio civile nella Croce Rossa. Sono 3 in totale i posti disponibili nel Comitato della Spezia: 1 nella sede di Santo Stefano di Magra e 2 in quella di Calice al Cornoviglio.

I requisiti per la partecipazione sono indicati nella locandina. Gli aspiranti volontari devono presentare la domanda sulla piattaforma Domande on Line a questo indirizzo.

Le attività previste sono di tipo socio-assistenziale,  tra le quali: spesa assistita di beni di prima necessità e stoccaggio dei prodotti, consegna spesa e farmaci, inclusione sociale delle persone con disabilità, servizio taxi-sociale, gestione del centralino telefonico per la ricezione della domanda di assistenza.

Portamozziconi gratuiti per difendere l'ambiente, il Comune finanzia il progetto della Croce Rossa

Mozziconi Croce Rossa Comune La Spezia

È stato finanziato con 1.150 euro dall’amministrazione comunale il progetto della Croce Rossa della Spezia per sensibilizzare i cittadini al corretto smaltimento dei mozziconi di sigaretta. Uno dei rifiuti abbandonati più di frequente anche nel nostro territorio, infatti, sono proprio i mozziconi: se ne sono accorti sul campo i Giovani della CRI spezzina, che negli ultimi mesi hanno organizzato diverse giornate di pulizia straordinaria di sentieri, aree verdi, boschi e spiagge, dove tra gli altri rifiuti hanno raccolto proprio centinaia di “cicche” abbandonate. Quello dei mozziconi di sigaretta non è solo un problema di degrado, ma anche una pericolosa forma di inquinamento ambientale: il danno che i mozziconi provocano all’ambiente è infatti paragonabile a quello dei rifiuti industriali.

Ecco perché la Croce Rossa della Spezia, con il sostegno dell’amministrazione comunale, continuerà a sensibilizzare la popolazione: i Giovani CRI distribuiranno volantini, rigorosamente in carta riciclata, con la raccomandazione di non gettare le “cicche” per strada e con alcune indicazioni sulla lunga durata della biodegradabilità di questi materiali, oltre che sui danni che provocano all’ambiente e agli animali. I Giovani CRI distribuiranno gratuitamente ai fumatori anche dei portamozziconi tascabili: oggetti di piccole dimensioni, riutilizzabili più volte, che possono contenere fino a dieci mozziconi. Un modo semplice per evitare di danneggiare l’ambiente ogni volta che si fuma una sigaretta.

“È stato un piacere per la nostra amministrazione poter sostenere economicamente e moralmente questa attività virtuosa che verrà messa in campo nei prossimi mesi – commenta l’assessore all’ambiente e al ciclo dei rifiuti Kristopher Casati - Il nostro contributo non mancherà mai per iniziative di questo tipo e per contributi meritevoli come quelli offerti ripetutamente dalla Croce Rossa Italiana. Queste azioni concrete sono fondamentali per porre l’attenzione sulla necessità di una visone diversa dell’ ambiente in cui viviamo, per un futuro più green e sostenibile”.

“La collaborazione con il Comune continua, ora anche sul fronte della difesa dell’ambiente – aggiunge il presidente della Croce Rossa della Spezia Luigi De Angelis – Gettare per terra un mozzicone può sembrare un gesto insignificante, ma invece provoca un grave danno all’ecosistema che ci circonda. Basta una semplice accortezza come quella di usare un portamozzicone per tutelare il territorio in cui viviamo”.

La Croce Rossa riceve la benemerenza civica per l'impegno dei suoi volontari da inizio pandemia

Benemerenza civica Croce Rossa La Spezia

La Croce Rossa della Spezia ha ricevuto questa mattina durante il Consiglio comunale straordinario la benemerenza civica della Città della Spezia, che è stata consegnata nelle mani del presidente dell’associazione Luigi De Angelis, accompagnato dai consiglieri d’amministrazione della CRI. Il riconoscimento è stato conferito per l’impegno messo in campo in questi due anni di pandemia dai volontari della Croce Rossa spezzina, che fin dall’inizio dell’emergenza hanno garantito fondamentali attività di assistenza alla popolazione, non solo di carattere sanitario ma anche sociale, consegnando pacchi alimentari e farmaci (anche a domicilio) e organizzando attività di prevenzione rivolte ai giovani.

La benemerenza civica è stata consegnata all’associazione “in rappresentanza di tutti i nostri concittadini che nei drammatici mesi trascorsi si sono prodigati fornendo un coraggioso e fondamentale sostegno alla nostra comunità”.

“Quando mi è stata data comunicazione del conferimento di questa benemerenza ho subito pensato ai nostri 500 volontari, che tanto si sono spesi in questi anni, soprattutto negli ultimi due di pandemia – ha commentato il presidente De Angelis durante il Consiglio comunale straordinario – Oggi siamo di fronte a una grande sfida: quella di mantenere alto l’entusiasmo dei nostri volontari, perché le attività che svolgono per la comunità sono assolutamente insostituibili. È vero che l’entusiasmo si ricava dalle azioni che si fanno e dai risultati che si ottengono, ma credo che riconoscimenti come questo contribuiscano a far capire a chi indossa una divisa di Croce Rossa quanto sia importante il suo impegno, tanto da venire riconosciuto ufficialmente anche dalle istituzioni della nostra città. Per questo ringrazio il sindaco Pierluigi Peracchini, il presidente del Consiglio comunale Giulio Guerri e l’assemblea tutta”.



.

.

.

.

.

.

.

.

.


 

.